Pulizia approfondita del box doccia: se vuoi che sia impeccabile impara questo trucchetto anti-calcare

Scopri il segreto per una pulizia impeccabile del tuo box doccia: il trucchetto anti-calcare che farà brillare ogni angolo.

Affrontando la pulizia della doccia, ci si rende conto che il calcare può diventare un avversario ostico, infiltrandosi ovunque, opacizzando le superfici e ostruendo il soffione.

Guida alla pulizia profonda del box doccia
Segreti per una pulizia impeccabile del box doccia – Museodiocesanotorino.it

L’esperienza dimostra che con pazienza e l’impiego di rimedi naturali è possibile ripristinare la doccia al suo stato originale, rendendola come nuova. Ecco come si procede:

Come pulire la doccia in modo perfetto

1. Svuotare la doccia da oggetti “inutili”
Il primo passo è sempre liberare la doccia da tutto ciò che non è strettamente necessario. Quante  volte rimaniamo sorpresi da quanti flaconi vuoti o quasi vuoti si accumulino. Questa operazione semplifica notevolmente le fasi successive di pulizia. Rimuovere tutte le confezioni, spugne e accessori vari dalle mensole della doccia, magari passando un panno umido per eliminare le tracce di sapone dai flaconi.

 

Mantieni il tuo box doccia pulito con questo segreto anti-calcare
Scopri il trucchetto anti-calcare per un box doccia splendente – Museodiocesanotorino.it

2. Smontare il soffione per eliminare il calcare
Uno dei rimedi preferiti per sconfiggere il calcare dal soffione è l’utilizzo dell’acido citrico. È una soluzione ecologica e incredibilmente efficace che restituisce al soffione il suo splendore originario senza richiedere sforzi titanici. Per fare questo, basta smontare il soffione (se è mobile) e immergerlo in una bacinella di acqua calda con 2-3 cucchiai di acido citrico disciolto. Dopo un’ora di ammollo, basta risciacquare bene. È magico!

3. Eliminare la muffa su angoli e silicone
Per le fastidiose macchie nere di muffa, l’acqua ossigenata è un alleato efficace. Applicandola direttamente sulla muffa e lasciandola agire per qualche minuto prima di risciacquare, i risultati sono garantiti. A volte, per mantenere l’acqua ossigenata sulla zona da trattare, basta applicarla con dei batuffoli di cotone mentre ci si dedica ad altre pulizie.

4. Pulire le piastrelle da cima a fondo con sapone di Marsiglia
Un’altra zona da non trascurare sono le piastrelle, spesso soggette a macchie d’acqua o muffa tra le fughe. Le piastrelle possono tornare splendenti grazie a una soluzione di sapone di Marsiglia sciolto in acqua calda. È delicato e lascia un profumo naturale piacevole. Passare il composto con una spugna morbida su tutte le superfici e poi risciacquare. Se le piastrelle non sono in materiale delicato come il marmo, si può utilizzare una soluzione di acqua e aceto in parti uguali, che aiuterà anche a prevenire la formazione di muffa.

5. Eliminare il calcare dai vetri con l’aceto bianco
Quando si pensa alla doccia, la prima cosa che viene in mente sono i vetri. L‘aceto bianco è il rimedio ideale per eliminare le fastidiose macchie di calcare. Applicare l’aceto direttamente sui vetri, lasciarlo agire qualche minuto e poi risciacquare e asciugare con un panno microfibra o carta. I risultati sono immediati e sorprendenti.

Pulire la doccia è essenziale, ma ci sono alcuni consigli che occorre seguire per mantenerla pulita più a lungo:

  • Asciugarla dopo ogni utilizzo per limitare la formazione di calcare e muffa.
  • Tenere un tergivetro a portata di mano per rimuovere l’acqua dai vetri dopo ogni doccia.
  • Aggiungere una goccia di aceto al panno durante l’asciugatura per mantenere i vetri lucidi e prevenire aloni.
Impostazioni privacy